Vincenzo Cicogna

La curiosità è il motore del mondo

Vendere tutto

Puoi acquistare il libro direttamente qui. Ti ricordo inoltre di iscriverti alla mia newsletter per ricevere in anteprima approfondimenti sulle letture che condivido in questo blog.

In questi giorni di quarantena abbiamo avuto modo di constatare come tra le società vincitrici della dura prova della pandemia siano senza ombra di dubbio le società di e-commerce.

La società di e-commerce per eccellenza, che ha rivoluzionato questo settore e che ha dato uno sprint notevole a questo nuovo approccio del commercio, è Amazon.

Nelle ultime settimane mi è capitato di leggere questo libro vincitore del premio Business Book of the year del Financial times e Goldman Sachs: Vendere tutto di Brad Stone.

Vendere tutto dà uno spaccato sulla figura di Bezos, che ci aiuta a comprendere meglio il perché oggi Amazon è riuscita a mettere con le spalle a muro colossi come eBay e Barnes e Noble.

Dopo aver raccontato le origini tormentate del fondatore Jeff Bezos, e accennato alla sua esperienza nei primi capitoli, il focus dell’intero libro si concentra prevalentemente su Amazon, raccontando di come è cresciuta dal nulla per diventare il grande colosso che conosciamo oggi. Merito del suo successo è sopratutto la vision del suo fondatore, che con tenacia e testardaggine ha portato avanti obbiettivi talvolta anche in controtendenza e duri da accettare.

Dal libro emerge che inizialmente l’atmosfera di lavoro in Amazon non era delle migliori. Le continue pressioni di Jeff, l’incessante ricerca del meglio, del meno caro e della piena soddisfazione del cliente, ha portato all’esasperazione moltissimi dipendenti di un’azienda praticamente neonata. Dai primi anni di vita, e per più di 10 anni, Amazon non ha goduto di una salute finanziaria invidiabile, anzi ha sempre tentennato e cercato finanziamenti per evitare il collasso. Il suo focus principale era la soddisfazione del cliente, e tutto il resto passava in secondo piano. Anche al costo di perdite economiche importanti Amazon metteva davanti ad ogni cosa il miglior prezzo nel minor tempo possibile, e per certi versi è una politica che nel tempo non è mai cambiata.

Il libro ripercorre tutte le tappe più importanti di questa meravigliosa azienda, dall’inizio quando era incentrata soltanto sul commercio di libri, fino ad oggi, considerata come il primo colosso e-commerce al mondo. Viene trattato anche tutto il ventaglio del business di Amazon, a partire da AWS (Amazon Web Services), al Kindle, dal Fire all’abbonamento Prime.

Durante la sua crescita, Amazon ha attraversato purtroppo anche momenti poco felici. Molte volte si è ritrovata in serie difficoltà economiche per scelte sbagliate, o per business che furono lanciati nel momento sbagliato.

In ‘Vendere tutto’ traspare come tutto l’ecosistema Amazon sia tenuto in piedi da un’equazione tra persone talentuose e dilettevoli ed il suo fondatore Jeff Bezos. In diverse occasioni l’autore non nasconde il disagio dei propri sottoposti, ed è chiarissimo che non è un personaggio semplice con cui convivere. Ma è anche vero che è grazie a persone come lui che Amazon è come la conosciamo oggi.

I 6 valori fondamentali su cui si fonda Amazon sono:

  1. Ossessione per il cliente
  2. Parsimonia
  3. Pregiudizio in favore dell’azione
  4. Quote di proprietà
  5. Asticella alta per il talento
  6. Innovazione

Tutti e sei i valori fondamentali hanno giocato un ruolo pari merito nei vari business che sono stati lanciati nel tempo.

A proposito di business, vediamo un attimo in quanti settori Amazon è entrata a gamba tesa nel tempo, naturalmente tutti business in cui è riuscita in qualche modo ad imporsi.

  1. E-commerce: ovvero il business principale, dapprima incentrato esclusivamente sui libri, successivamente esteso a Dvd e giocattoli, cose per la casa, fai-da-te, elettronica, fino a diventare l’e-commerce di ogni cosa che è oggi.
  2. Amazon Marketplace: ovvero la possibilità per chiunque di poter vendere su Amazon per conto terzi, utilizzando o meno la logistica Amazon per lo stoccaggio dei propri prodotti.
  3. Amazon Web Services: se serve potenza di calcolo in cloud, o memoria in cloud, se servono servizi per l’IoT o spazi per database relazioni, la AWS oggi è in grado di fornire intere infrastrutture informatiche perfettamente scalabili.
  4. Amazon Kindle: il più famoso e-book reader del mondo, ovvero un dispositivo elettronico che ti permette di leggere in mobilità un qualunque e-book. La gamma Kindle con il tempo si è evoluta in Fire, ovvero un vero e proprio tablet.
  5. Amazon Prime: il programma fidelizzazione cliente che ti permette, tramite il pagamento di un abbonamento, diversi vantaggi tra cui spedizione gratuita ed illimitata, ed accesso a piattaforme di intrattenimento video.
  6. Nel libro non sono menzionati i servizi più recenti come gli assistenti vocali, audible, amazon prime now, e così via.

Nel complesso il libro mi è piaciuto, anche se non sono ben riuscito ad inquadrare il genere. Dal titolo e dalla sua impostazione potrebbe sembrare a tutti gli effetti una biografia, ma manca qualcosa per poterla definire come tale. Vi consiglio di leggerlo per capire meglio la personalità e l’idea di Jeff Bezos, uno dei più grandi imprenditori dei giorni moderni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial