Vincenzo Cicogna

La curiosità è il motore del mondo

Come godersi la vita e lavorare meglio

Come godersi la vita e lavorare meglio
Come godersi la vita e lavorare meglio

Come godersi la vita e lavorare meglio è uno dei libri della collana di Dale Carnegie a cui ormai mi sono affezionato. In “Come godersi la vita e lavorare meglio”, l’autore riprende delle tematiche presenti in altre sue opere, rielaborandole per un contesto puramente lavorativo.

Nell’opera ci sono addirittura dei capitoli estratti in toto da altre opere come: “Come trattare gli altri ” e “Come Gestire lo stress”.

Quindi molte tematiche che affronteremo in questo libro saranno presenti in altre opere dello stesso autore. Per evitare di riprendere argomenti discussi in altre occasioni, ho deciso di riportarvi i punti salienti che non ho ritrovato in altri libri dello stesso autore letti finora.

Prima di cominciare ci tengo a dirvi che la versione che trovate su questo blog è abbastanza ridimensionata e limitata. Se avete intenzione di leggere un riassunto più dettagliato, arriva solitamente una settimana dopo nella mia mailing list privata. Se interessati, iscrivetevi pure alla Monthly List.

Qualche consiglio per lavorare meglio

Cominciamo a stilare qualche consiglio siglato dal libro in tema lavorativo.

  1. Lasciamo perdere tutte quelle persone che fingono di essere ciò che non sono. Siate voi stessi e andatene fieri.
  2. 4 Consigli per lavorare senza fatica:
    • Siate Ordinati
    • Date la giusta priorità alle cose da fare
    • Non rimandate le decisioni
    • Decentrate e delegate il più possibile
  3. Imparate a rilassarvi a lavoro. Impariamo a riposarci e non annoiarci troppo, lasciamoci andare nei momenti di pausa e poniamoci degli obbiettivi da raggiungere entro la fine della giornata.
  4. Lavorate con entusiasmo. Quando ci accorgiamo che la noia prende il sopravvento, troviamo il modo per divertirci e fare la nostra mansione con entusiasmo.
  5. Non vi curate delle critiche ingiuste, di solito sono sempre dei complimenti dissimulati. Ricordatevi che nessuno prende a calci un cane morto.
  6. Non prendete troppo sul serio le frecciate dei colleghi o dei capi.

Come relazionarci con il prossimo

Dopo la prima carrellata di consigli per migliorare noi stessi, spostiamoci su come trattare il rapporto con gli altri.

  1. Mostrate sempre rispetto per le opinioni altrui. Ammettere sempre di poter sbagliare, ed esaminare sempre il problema dell’altro senza pregiudizi od opinioni
  2. Cominciate sempre una discussione con gentilezza e simpatia, mostrandovi amici verso il prossimo.
  3. Inducete a rispondere Si al vostro interlocutore sin dal primo momento. Cominciate sempre discussioni su punti in cui si è certi di essere d’accordo.
  4. Richiamate l’attenzione sugli errori degli altri in maniera indiretta. Non utilizzate mai il “ma” dopo un elogio, ma un “e”, se volete fargli una critica.
  5. Parlate dei vostri errori prima di sottolineare quelli degli altri.
  6. Fate domande e non date ordini. Ponetevi sempre con un suggerimento, piuttosto che con un ordine categorico
  7. Fate sempre in modo che gli altri salvino la faccia. Cercate di non offendere mai nessuno.

Conclusioni

Come altri libri della collana, “Come godersi la vita e lavorare meglio” dà dei consigli pratici, riportando aneddoti e storie realmente accadute come esempio. La contestualizzazione delle situazioni aiuta a immedesimarci maggiormente nelle situazioni e a capire le motivazioni che stanno dietro a certi atteggiamenti radicati in ognuno di noi.

Fermiamoci un attimo a riflettere ed immaginare se un atteggiamento in linea con tutti questi preziosi suggerimenti possa nella nostra persona costruire una situazione positiva. Se la risposta è sì, sarebbe il caso di sforzarci un poco per migliorare noi stessi, migliorando il rapporto con gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial