Vincenzo Cicogna

La curiosità è il motore del mondo

Sto costruendo un PAC

Voi avete già pensato al vostro PAC? Non è un insulto, è una cosa seria! Per chi è a digiuno di Finanza Personale ed investimenti, il PAC è l’acronimo che sta ad indicare un Piano di Accumulo.

PAC è una parolina che ormai trovate dappertutto, dalla pubblicità sulle nuove crypto alla proposta che non potete rifiutare del vostro consulente finanziario. Ma bisogna stare molto attenti a cosa vi stanno rifilando.

Cosa è un PAC

In effetti per PAC si intende una metodologia di entrata in un particolare investimento, non è un prodotto specifico o una strategia specifica, ma sta ad indicare soltanto che per un determinato prodotto finanziario state utilizzando una strategia ad accumulazione ricorrente.

In effetti esso consta di due/tre parametri:

  • Una data d’inizio ed una data ricorrente entro la quale saranno detratte o versate le somme da investire, con l’eventuale scelta del periodo (30, 60, … gg);
  • La quota d’investimento che si intende investire;
  • La data di fine investimento o il numero di occorrenze (Facoltativo).

Solitamente i PAC sono indicati per investimenti a lungo termine (5-10 anni), di conseguenza i prodotti finanziari che stiamo acquistando devono essere scelti con molta cura e attenzione in relazione al nostro money management e alla nostra avversità al rischio.

Un PAC di ETF

Tra i prodotti finanziari che ho scelto per il mio PAC ci sono gli immancabili ETF. Gli ETF sono dei fondi passivi, che hanno il vantaggio di avere dei costi di gestione molto bassi, a differenza invece dei fondi di investimento attivi. Per la mia selezione di ETF ho utilizzato uno strumento gratuito online: justETF. Sono andato a selezionare e filtrare un set di ETF, ed ho costruito un portafoglio direttamente sul sito.

Se si caricano i costi di commissione, il sito fornisce anche il calcolo delle commissioni mensili da pagare al nostro broker per gestire l’operazione.

Un esempio di PAC

Il PAC che sto costruendo è così composto:

Istogramma Prodotti Finanziari PAC

La maggior parte del portafoglio è incentrato su titoli azionari presenti in 2 ETF. Il restante circa 5% è allocato su metalli preziosi in particolare l’oro.

Il 95% di azioni è diviso in due parti:

  • Un ETF incentrato prevalentemente su un indice Globale MSCI World. Questo ETF ha un allocazione Geografica descritta in questo diagramma:
Area Geografica ETF World

E incentrato sui seguenti settori economici:

Settori ETF World
  • Il secondo ETF che ho messo in portafoglio segue l’indice SPDR MSCI EM Asia, ha un allocazione geografica del tipo:
Area Geografica ETF Asia

e copre i seguenti settori economici:

Settori Economici ETF Asia
  • Poi infine c’è un titolo completamente incentrato sull’ Oro.

Per riassumere, con questo portafoglio vado ad espormi per il 70% su un indice mondiale, con una forte presenza di azioni americane, particolarmente incentrate sul settore IT, finanziario e salute. Il 25% è incentrato invece su un indice asiatico in Paesi emergenti, anche qui prevalente negli stessi settori. Infine il restante 5% su una materia prima che tiene bene il prezzo nel tempo come l’oro.

Simulazioni

Ho provato a fare una simulazione partendo dal 2016, ed un portafoglio simile avrebbe performato più del 40%. Naturalmente i rendimenti del passato non sono certezza di rendimenti futuri, sopratutto in ottica della situazione che stiamo vivendo in questi giorni.

Indicatori

Come prima cosa bisognerebbe effettuare un analisi del proprio money management per capire che capacità d’investimento abbiamo. In effetti bisogna sempre ricordare che una cifra investita è una cifra che siamo disposti a perdere. Se non abbiamo fondi da parte per far fronte alle emergenze o alla vita di tutti giorni, l’investimento è l’ultima delle nostre preoccupazioni.

Una volta individuata la cifra per i nostri investimenti possiamo spostare il focus su quale profilo di rischio vorremo collocarci. Se siamo molto giovani potremmo spingerci su prodotti finanziari a rischio elevato, per poi orientarci su prodotti a medio e basso rischio man mano che si avanza con l’età. Molti seguono il seguente criterio: la % di prodotti a basso rischio corrispondente più o meno all’età che abbiamo.

Un altro parametro può essere la diversificazione geografica. In effetti possiamo puntare molto sui mercati emergenti, dove c’è un alto rischio ma anche molte probabilità di ingenti guadagni, contro gli obbligazionari americani, dove abbiamo un bassissimo rischio ma interessi altrettanto bassi.

Un altro indicatore molto importante è il costo, in effetti un portafoglio come questo ha un costo di gestione pari al 0,28%, pochissimo rispetto ai 5-6% dei fondi di investimento attivi. A questa cifra si deve aggiungere sia il costo delle commissioni che dovremo dare al nostro broker per operare sul mercato finanziario, sia il costo della tassazione, che in Italia si aggira, per questo tipo di investimenti, intorno al 26%.

Dove comprare i PAC

I PAC possono essere acquistati in banca o presso un broker che opera su mercati regolamentati. Fate molta attenzione al tipo di regime che segue il broker. Se il broker opera in regime dichiarativo, si occuperà soltanto di gestire le transazioni dei vostri ordini, senza occuparsi della dichiarazione e pagamento di tasse associate. Invece per i regimi amministrati, il broker è sostituto d’imposta, quindi si occupa anche di mettere a posto la vostra situazione fiscale, trattenendo e versando direttamente le tasse per voi. Se si vuole operare con broker in regime dichiarativo, non abbiamo altra scelta che puntare a broker italiani.

Conclusioni

Per chi mi segue da diverso tempo, sa che il mio primo esperimento in questo ambito è stato con Moneyfarm. Fino ad oggi Moneyfarm ha soddisfatto a pieno tutte le mie esigenze, ma comincia a starmi un po’ stretto.

Il motivo? Ne parlo in un altro articolo.

Per il momento sto pianificando una transizione ad un sistema autogestito, che più o meno vi ho riportato in quest’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial